Comprare per ristrutturare o comprare già ristrutturato?

Comprare per ristrutturare o comprare già ristrutturato?

Al momento di cambiare casa, cosa conviene maggiormente? Acquistare una proprietà antica o di seconda mano che necessita di alcuni ritocchi e modifiche per renderla di vostro gradimento, o spendere un po ‘di più e comprare una casa già pronta per trasferirvici? In tutti i casi non si tratta di una decisione facile da prendere, per questo dovete fare chiarezza su ciò che state cercando e valutare accuratamente quale delle opzioni che vi si presenta è la più vantaggiosa. Per aiutarvi a risolvere questo importante dilemma il motore di ricerca immobiliare Nuroa ha deciso di raccogliere alcuni suggerimenti che vi possano guidare ad effettuare la giusta scelta.

Prezzo

Non è una novità che gli immobili più antichi abbiano solitamente un valore minore rispetto alle proprietà di simili caratteristiche ma di recente costruzione. Questo però non sempre significa che acquistare case di seconda mano sia inevitabilmente più economico per le proprie finanze. In molti casi infatti, ‘importo risparmiato nell’acquisto viene impiegato per i lavori di ristrutturazione e di rinnovo. Prima di farvi prendere dall’entusiasmo del prezzo basso dell’immobile usato, fate i conti della somma di denaro dovrete destinare alle riparazioni e modifiche. Valutate dunque se davvero conviene acquistare una proprietà di questo tipo, o per la vostra situazione economica la decisione migliore è quella di pagare una cifra più elevata e non dover far fronte agli eventuali costi aggiuntivi della ristrutturazione.

Incertezze

A volte può succedere che pianifichiamo progetti di ristrutturazione poi durante nel corso dei lavori siamo obbligati a modificare o cambiare ciò che avevamo in mente. Problemi strutturali apparentemente non visibili relativi agli impianti idraulici ed elettrici possono essere scoperti e rivelarsi difettosi in seguito all’inizio dei lavori. Per evitare queste spiacevoli sorprese è consigliabile fare una sorta di ispezione dell’intera casa assieme ad un professionista del settore prima di scegliere se acquistarla o meno. L’ispezione previa vi aiuterà a indagare sullo stato della proprietà e a chiarire i dubbi a riguardo, oltre a valutare se è conveniente o meno pensare a un progetto di ristrutturazione. Specificate esattamente al professionista cosa state cercando e quali sono le vostre intenzioni e vi saprà confermare se è possibile effettuare il vostro piano di ristrutturazione all’interno dell’immobile che siete intenzionati a comprare.

La casa dei sogni

Grazie ad un progetto ben pensato e con l’intervento dei professionisti del settore, come carpentieri, architetti e arredatori d’interni, potrete trasformare una casa di seconda mano poco attraente in una casa da sogno e con un proprio fascino. Vi sarà possibile disegnare ogni angolo della nuova dimora secondo il vostro stile personale in modo tale che sia una casa che vi appartenga e che vi rappresenti pienamente. Negli immobili già ristrutturati, e quindi già pronti per l’uso, è naturalmente più difficile riuscire a soddisfare appieno i vostri desideri dato che quasi tutto è già predisposto. È bene essere esigenti con decisioni importanti di questo tipo, poiché si tratta di un importante investimento per la vostra vita.

Burocrazia per l’approvazione dei lavori

Prima di effettuare l’acquisto della proprietà in questione, verificate che burocrazia necessaria e quali sono le leggi e le norme relative ai lavori di ristrutturazione. In molti luoghi viene limitato il numero dei piani degli edifici, o bisogna rispettare una certa distanza tra l’immobile e le aree circostanti, soprattutto questo se si trova in prossimità di fiumi o aree protette. Tali obblighi e restrizioni possono limitare o rendere il vostro progetto impossibile.

 

Nel caso in cui optaste per comprare un immobile di seconta mano dove avete l’intenzione di effettuare lavori e adattarlo a vostro piacimento, Nuroa presenta un’interessante articolo su come rinnovare casa con metodi e risorse sostenibili.

 

Share this post:

Leave a Comment